Isaac Lee

Quando Lee aveva 23 anni, riferì che l’allora presidente della Colombia Ernesto Samper aveva ricevuto finanziamenti dal Cartello di Cali. Lee è stato licenziato subito dopo.

All’età di 25 anni, Lee fu nominato redattore di Cromos. A 26 anni, è stato nominato redattore capo della rivista colombiana Semana. Durante il suo mandato alla Semana, la rivista divenne una casa editrice con diversi titoli e proprietà digitali. La rivista è stata cruciale in molti dei più importanti snodi politici della Colombia. Una storia di copertura del 1997 costrinse due ministri colombiani a dimettersi poco dopo. Semana copriva anche la corruzione politica, i guerriglieri, i militari e i paramilitari, i narcotrafficanti e il processo di pace.

PODER MagazineEdit

Lee ha fondato ed è stato redattore capo di PODER Magazine, una rivista pan-regionale per l’élite imprenditoriale con edizioni speciali per il mercato ispanico statunitense, Messico, Colombia, Cile, Venezuela e Perù con una tiratura totale di oltre mezzo milione di copie. La rivista fu poi venduta a Televisa e ad altri investitori.

UnivisionEdit

Il 9 dicembre 2010 Univision ha annunciato la nomina di Lee come Presidente di News.

Poco dopo essere entrato in Univision, Lee ha annunciato che stava lavorando al lancio di un canale di notizie via cavo 24 ore in inglese; il nuovo canale è stato annunciato ufficialmente nel maggio 2012 come joint venture tra The Walt Disney Company e Univision. Nel febbraio 2013, entrambe le reti hanno annunciato che il nuovo canale si sarebbe chiamato Fusion.

Nel 2011 sono stati creati due nuovi dipartimenti all’interno di news: un’unità investigativa guidata da Gerardo Reyes e un’Unità documentaria guidata da Juan Rendón. L’Unità Documentaria in seguito divenne StoryHouse, un’impresa di sviluppo e produzione di contenuti che produceva contenuti originali per il portafoglio di reti di proprietà dell’UCI, nonché reti e piattaforme di terze parti.

Sotto il mandato di Lee, Univision News ha ottenuto diversi riconoscimenti per l’eccellenza giornalistica come il Peabody 2012 e I Awards per la sua indagine “Fast and Furious”, tre Emmy per eccezionale investigative reporting, eccezionale newsmagazine e eccezionale breaking news coverage e due Gracie awards, e il Cronkite Award per l’eccellenza nel giornalismo politico.

Nel febbraio 2015, come parte di una riorganizzazione dell’operazione digitale di Univision, il ruolo di Lee è stato ampliato per guidare Digital per tutta Univision come Presidente di Digital. Poco dopo, sotto la guida di Lee, Univision ha annunciato l’acquisizione del sito di notizie afro-americano The Root.

Nel novembre 2015 Lee è stato nominato alla nuova posizione di chief news and digital officer, con ulteriori responsabilità su multicultural e musica e mantenendo la supervisione delle divisioni news e digital.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.